menu

31/01/15

Astuzie e menzogne, attentati di falsa bandiera, fallimento economico

Dando inizio a questo nuovo anno 2015, il nostro più grande augurio è che nei prossimi mesi si possano risolvere i gravi problemi che viviamo e che siano di vera unificazione, sicurezza, beneficio, progresso ed armonia soprattutto per coloro che hanno ancora una certa speranza in un cambiamento positivo che ci conduca a creare questa stabilità fisica, psichica, emotiva ed economica…

Dunque che fare? Da parte nostra crediamo che la cosa più sicura per poter avanzare in modo efficiente e sicuro è non abbassare la guardia e continuare a mostrarci in modo massiccio, con questo malcontento-indignazione poiché sono in gioco la nostra vita e il nostro futuro e l’unica via d’uscita che ci lasciano è continuare ad insistere per ottenere quello che di diritto ci corrisponde.

Per ottenere risultati concreti è urgente accompagnare ciò con un’elevata frequenza psico-energetica positiva e reale poiché stabiliremo un’autentica evoluzione con questa insistenza, come nel campo umano, etico-morale e spirituale, che sono l’appoggio che ci avvicina alla nostra famiglia Galattica Stellare che ci aspetta sperando nella nostra sopravvivenza.

Nonostante i contrattempi e le difficoltà sia nel campo lavorativo, sociale, familiare così come anche i terribili crimini per sterminarci facciano parte centrale del loro programma per demoralizzarci, solo potremo resistere-superarli e far fronte, se realmente esistesse un’informazione vera insieme ad una conoscenza-discernimento-sensatezza che ci faccia vedere l’autentica realtà di questo crudele e machiavellico inganno e mai per niente al mondo sconfiggerci-rovinarci-fallire poiché questo è lo scopo degli oscuri e fa parte della loro agenda-piano di sterminio del genere umano.
Per questo dobbiamo proseguire nei nostri obiettivi interiori insistendo e reclamando i nostri diritti, giustizia e libertà…che con discernimento, legalità ed intelligenza formano un contrappeso di luce a tutto ciò che di sinistro e spietato adesso ci tocchi sopportare.